Stemma torelli

FAMIGLIA TORELLI

La famiglia nobile originaria di Ferrara, ha tra i suoi massimi esponenti fanesi Lelio Torelli, primo segretario del granduca di Toscana Cosimo I e Giacomo Torelli, grande scenografo del Seicento europeo.

stemma Nolfi

FAMIGLIA NOLFI

I personaggi più illustri della famiglia sono Guido Nolfi (1554-1627), uomo dotto che svolse importanti incarichi nella Curia romana e Vincenzo Nolfi (1594-1665), storico, letterato e principe dell’Accademia degli Scomposti di Fano.

Stemma Marcolini

FAMIGLIA MARCOLINI

I Marcolini hanno dato a Fano, alle Marche, alla nazione e all’Europa, uomini illustri, molti dei quali sono appartenuti all’Ordine di S.Stefano papa e martire costituito da Cosimo I de Medici, approvato da papa Pio VI. Nel 1596 con Matteo Marcolini, priore della Rota, questo ramo assume anche il nome di Marcolini del Balì.

RITRATTO DEL CARDINALE

MARCANTONIO MARCOLINI

Giuseppe Ceccarini da Sebastiano Ceccarini

1777

Olio su tela                     73 x 60.5 cm

La famiglia Marcolini, presente a Fano fin dal 1350, ha avuto molti uomini illustri. Molti membri della famiglia Marcolini, sono appartenuti all'Ordine di S.Stefano (ordine religioso cavalleresco), costituito da Cosimo I. Pandolfo Torelli, padre di Giacomo, e altri nobili fanesi appartenevano a questo ordine.

Alla famiglia Marcolini si deve inoltre l’aspetto elegante di Villa del Balì a Saltara che acquisì nel 1677. La villa era anche decorata con cinque grandi tele dipinte a tempera che hanno per soggetto le scenografie che G.Torelli mise in scena per lo spettacolo inaugurale del Teatro della Fortuna a Fano (vedi in ITINERARIO TORELLI: Teatro della Fortuna)

 

 1

Si tratta della copia di un ritratto dipinto da Sebastiano Ceccarini eseguita dal figlio in occasione della nomina di Marcantonio Marcolini a cardinale.

In occasione della “promozione alla sacra porpora” del cardinale, viene eseguita, al Teatro della Fortuna di G.Torelli, una “Cantata” del musicista Giuseppe Gazzaniga.

Marcantonio (1723-1782), primogenito di Pietro Paolo, fu un ecclesiastico e ambasciatore, prelato domestico e vescovo assistente al Soglio, venne nominato cardinale nel giugno 1777.

3Il volto è espressivo (1), con un leggero accenno di sorriso, manifesta lo stato d’animo del cardinale e allo stesso tempo denota la notevole sensibilità dell’artista.                                                                                  

Il busto a tre quarti del Marcolini e il libro aperto (2) di scorcio testimoniano l’utilizzo della prospettiva e la rappresentazione della profondità da parte del pittore, nonostante lo sfondo sia monocromatico.

Il crocifisso (4), il collarino ecclesiastico (5) e la papalina (3) rossa sono i simboli della sua prestigiosa carica di cardinale.

Il pittore si mostra attento alla rappresentazione dei particolari, quali la stoffa ricamata con decorazioni floreali, i bottoni della toga, la capigliatura e il crocifisso.                                                                                           

Giuseppe Ceccarini, terzogenito del pittore Sebastiano Ceccarini, nacque a Roma il 30 marzo 1742. Stabilitosi a Fano in giovane età, sposò la fanese Angiola Rivelli, e vi rimase fino alla morte, il 13 agosto 1811. Il pittore, figlio d’arte, viene spesso scambiato per il padre, in quanto, sin dalla tenera età si era dedicato alla pittura affiancando il genitore.

Sebastiano Ceccarini: pittore fanese nato nel 1708, divenne a Roma uno dei massimi esponenti della ritrattistica della prima metà del Settecento. Quando rientrò a Fano ebbe numerose commissioni dalla nobiltà locale. Nello stile interpreta la tradizione classicheggiante rivelando però anche inclinazioni per il dato reale che apprende da G.F. Guerrieri, di Fossombrone, presente con alcune opere ai Musei Civici di Fano.

4

 


LINK UTILI

logo comune di fano

logo torelli

marchio sito

museo civico

tdf logo

bali logo 

logo provincia

 

ITINERARIO FAMIGLIA TORELLI

mappafano torelli

ITINERARIO FAMIGLIA NOLFI

mappafano nolfi

ITINERARIO FAMIGLIA MARCOLINI

mappafano marcolini