(6) Palazzo Torelli

Piazza Antonio Costanzi

 

1L'edificio rispetto all'originale è stato sopralzato di un piano da Evangelista Torelli di Foligno, subentrato nella primogenitura fanese della famiglia Torelli nel 1797.

I lavori del palazzo sono proseguiti dal nipote Torello Torelli (1807-1851) scrittore a autore di commedie.

La facciata, realizzata su disegno dell’ing. Filippo Bandini di Faenza, è in stile neoclassico con paraste ioniche su un alto zoccolo a bugnato liscio. Purtroppo nel XX secolo sono state eliminate la cimasa delle cornici delle finestre al piano nobile e le cornici delle botteghe a piano terra.

Il palazzo ospitava una quadreria di 45 dipinti, smembrata agli inizi del XIX secolo.

La piazza è dedicata ad Antonio Costanzi, umanista, padre di Camilla Costanzi che sposò Giovanni Antonio Torelli, cancelliere a Fano dal 1490 al 1496.

G.A.Torelli nel 1491 compose per il carnevale di Fano una Rapresentatio Apollinis et Daphnes conversae in laurum, agli inizi della stagione del teatro profano .

Dalla unione di C.Costanzi e G.A.Torelli nacque nel 1489 Lelio Torelli.

 

 

 

2

Disegno realizzato nel 1779

del prospetto dell’antico Palazzo Avveduti